Benvenuti alla Galleria Roccatre, arte moderna e contemporea a Torino

La Galleria Roccatre si trova a Torino, nella storica e centrale via della Rocca.

Punto di riferimento per l’arte moderna e contemporanea torinese, focalizza principalmente la propria attenzione su artisti il cui lavoro può essere collocato tra il 1930 e il 1970. 
Tra questi ricordiamo Marco Gastini, Fausto Melotti, Pinot Gallizio, Enrico Paulucci e molti altri.

COLLETTIVA DI MAGGIO

15 maggio - 15 giugno 2020

EVOLUZIONI

È in corso una collettiva dal titolo “Evoluzioni”che mette in relazione
diversi stili che hanno contraddistinto tutto il secolo scorso.
Tra le opere presenti spiccano una tempera su carta di Bice Lazzari del 1939, due opere su carta del periodo informale di Achille Perilli e di Emilio Scanavino, una rara opera di Tato del periodo cubista fino ad arrivare ad un imponente opera di Daniele Galliano del 2007.

evoluzioni - galleria roccatre

EVENTI E MOSTRE

Siamo lieti di invitarvi a

FLASHBACK IN GALLERIA 

3-8 novembre 2020

A causa dell'attuale emergenza sanitaria, l'edizione di Flashback 2020 non si svolgerà al Pala Alpitour ma si sposterà in galleria. Nel nostro spazio espositivo di via della Rocca 3/b a Torino troverete in mostra opere di Vasco Bendini, Pinot Gallizio, Marco Gastini, Aldo Mondino, Enrico Paulucci, Achille Perilli, Piero Ruggeri e altri.

Orario galleria 3-8 novembre 2020:

martedì 3 - venerdì 6

10.30-12.45 | 15.30-19.30

Sabato 7

10.30-12.45 | 15.30-22.00

Domenica 8

10.30-12.45 | 15.30-19.30

Gli ingressi verranno gestiti garantendo la massima sicurezza in ottemperanza alle normative vigenti.

flashback 2019

MOSTRA IN PROGRAMMA

TRA GEOMETRIA E LEGGEREZZA

Leonardo Mosso - Struttura

Marco Gastini, Plexiglass

TRA GEOMETRIA E LEGGEREZZA

6 maggio - 30 giugno 2021

Opening giovedì 6 maggio 2021 
10.30-12.45 // 15.30-19.30

In occasione della manifestazione “Gallerie di primavera” che coinvolge un nutrito numero di gallerie torinesi, la galleria Roccatre presenta una collettiva con opere di artisti italiani del 900, accomunati dall’esaltazione della linea, del punto e dal loro rapporto con lo spazio e la superficie.